BERGFEX: Bergamo: Vacanza Bergamo - Viaggi Bergamo

Lombardia

Bergamo

249m
Biglietto
Karte ausblenden

Bergamo

249m

Überschrift

Bergamo: un capolavoro italiano

*text*Bergamo è due città in una: la bassa e la alta, la moderna e l’antica.
Il nucleo storico si sviluppa dentro le Mura veneziane, diventate Patrimonio UNESCO nel luglio 2017, come parte delle fortificazioni della Repubblica di Venezia. La possente cinta muraria misura oltre 5 km e custodisce dal 1588 le abitazioni e i monumenti di Bergamo alta, molti dei quali di origine medievale.
Nel bel mezzo della città sul colle, fulcro del centro storico, si apre Piazza Vecchia, di cui l’architetto Le Corbusier disse: “non si può più toccare neppure una pietra, sarebbe un delitto”.
La Piazza ospita la Fontana Contarini e antichi palazzi: il Palazzo della Ragione con la Torre civica, chiamata il Campanone, dalla quale si gode un panorama imperdibile. Sul lato opposto, Palazzo Nuovo, oggi sede della Biblioteca Angelo Maj, con il suo vastissimo patrimonio.
Dietro Palazzo della Ragione si apre Piazza Duomo con la Basilica di Santa Maria Maggiore, la più amata dai bergamaschi, un gioiello dall’aspetto romanico-lombardo e l’interno barocco, con le preziosa tarsie di Lorenzo Lotto.

Esiste un mezzo di trasporto davvero particolare per raggiungere la città dentro le Mura ed è la funicolare. Una cabina a fune che dal centro di Bergamo bassa, attraversa la cinta muraria per arrivare in Piazza del Mercato del Fieno. Costruita nel 1887, raggiunge una pendenza massima del 52%.
Una seconda funicolare ci porta ancora più in alto! Collega la Porta Sant’Alessandro - uno dei 4 varchi aperti nelle Mura - a San Vigilio, il colle più elevato della città. Qui, oltre a graziosi ristoranti e locali dove assaggiare specialità tipiche e godere di un panorama mozzafiato, potrai salire sul punto più alto, attraverso il Castello di San Vigilio, imponente fortificazione, da cui si controllavano tutte le vie di accesso alla città.

Per raggiungere città alta o per ridiscendere si usano anche le scalette storiche: in pietra e ciottoli, solo pedonali, perfette per una passeggiata e per apprezzare scorci inediti.

Scendendo in città bassa, la parte più moderna, si percorre il Viale Vittorio Emanuele, alberato e maestoso che conduce fino a Porta Nuova, centro di Bergamo: qui sorgono imponenti edifici progettati dall’architetto Piacentini a inizio ‘900, il Teatro Donizetti, i locali enogastronomici, i negozi con le griffes di alta moda e le botteghe artigianali.

Da non perdere l’Accademia Carrara, una tra le principali pinacoteche italiane, composta da lasciti di collezionisti privati: da più di duecento anni raccoglie preziose opere d’arte, arrivando a possederne ben 1.800. Rimarrai stupefatto dalla bellezza dei suoi dipinti tra i quali opere di Moroni, Pisanello, Lotto, Botticelli, Tiziano, Palma il Vecchio, Canaletto, Hayez, Piccio, Baschenis.

Bergamo è una citta vivace: il cartellone degli eventi ogni anno è ricco di appuntamenti. Terra del grande compositore Donizetti, a lui è dedicato ogni anno il Donizetti Opera e l’effervescente Donizetti Night. I “Maestri del Paesaggio” trasformano il centro storico con i loro green design, Bergamo Scienza è il festival internazionale che dal 2003 ospita scienziati e premi Nobel, Bergamo Film Meeting o Bergamo Jazz Festival animano le primavere. Ogni stagione ha i suoi grandi eventi!

A soli 5 km dal centro città, sorge l’Aeroporto Internazionale di Orio al Serio che, divenuto il terzo hub italiano per traffico passeggeri, collega Bergamo con più di 120 destinazioni.

Il territorio di Bergamo è un microcosmo di opportunità: oltre alla città, vi si trovano laghi, fiumi, montagne e vallate tutti da scoprire e da vivere.

Il lago d’Iseo è un gioiello incastonato tra i monti, a 30 chilometri dalla città. Immerso in un verde lussureggiante, tra arte cultura ed enogastronomia, è perfetto per un giro in battello alla volta di Montisola, l’isola lacustre più grande d’Europa o per scoprire i suoi borghi storici - Sarnico e Lovere - dove regalarsi romantiche passeggiate.
Il lago di Endine, l’altro lago bergamasco, è il cuore della Val Cavallina. Sulle sue sponde si affacciano diversi manieri: dal meraviglioso castello medievale di Monasterolo a quello di Bianzano, con la sua storia misteriosa riconducibile ai Templari.

Le valli sono perfette per immergersi nella natura. D’inverno sono ideali per sci e snowboard e nelle altre stagioni per le escursioni in MTB o a piedi: Val Brembana, Val Seriana e Val di Scalve offrono percorsi di diversa difficoltà. Queste valli incorniciano alcuni piccoli borghi dal grande valore storico, come Cornello dei Tasso. Qui nacque la famiglia dei Tasso che inventò il sistema postale e lo esportò in tutta Europa. Un museo celebra questa invenzione e conserva il Penny Black, il primo francobollo emesso al mondo.
Oppure San Pellegrino Terme, patria del Liberty, con il Casinò, il Grand Hotel e le Terme: recentemente restaurate, offrono relax e benessere in un ambiente da favola.

In Valseriana una ciclovia inizia nella parte bassa costeggiando il fiume Serio e arriva su fino all’alta valle, a Valbondione, passando da Clusone dove un meraviglioso Orologio planetario continua a funzionare perfettamente da 5 secoli, da vedere. Il Monte Purito e il Poieto sono mete per il trekking, così come la Conca della Presolana, ai piedi del massiccio più alto delle Orobie.
Sulle cime delle Prealpi orobiche sorgono numerosi rifugi da raggiungere seguendo itinerari spettacolari immersi tra boschi e rocce. Val la pena di citare il Sentiero delle Orobie: un itinerario o alta via da percorrere a piedi che ci permette di compiere il periplo delle alpi Orobie collegandone rifugi e bivacchi. Realizzato tra il 1950 e il 1975 dal Club Alpino Italiano, è un’opera di importante rilevanza naturalistica.

In Valle Imagna, il romanico lombardo ha lasciato le sue tracce ad Almenno San Bartolomeo nella Rotonda di San Tomé, un tempio dal passato mitico, dove le leggende dei Templari si mischiano alle credenze pagane. Collegate ad anello con San Tomé, ci sono le chiese, sempre romaniche, della Madonna del Castello, di San Giorgio e di San Nicola.
La pianura bergamasca è un florilegio di castelli medievali, alcuni ancora con il fossato che li circonda a protezione. Sono ideali per un itinerario in bicicletta.

E’ interessante sapere che tra i 53 patrimoni Unesco italiani, ben 11 si trovano in Lombardia - la regione di Bergamo - e 2 di questi luoghi sono sul territorio bergamasco. Le mura veneziane, divenute patrimonio mondiale nel 2017 come parte delle fortificazioni della Repubblica di Venezia e il villaggio di Crespi d’Adda: esempio eccezionale di villaggio operaio ottocentesco conservatosi intatto. In questo esempio di archeologia industriale, gli operai di un grande opificio, proprietà della famiglia Crespi, vivevano e avevano a disposizione tutti i servizi di cui necessitavano: scuola, teatro, chiesa, ospedale, negozi e bagni pubblici.
Poco distante da Crespi, il Parco naturale dell’Adda ospita l’oasi dell’Alberone: un’area protetta dove nidificano diverse specie di uccelli che è possibile osservare e dov’è possibile viaggiare a bordo del traghetto leonardesco.

Bergamo vanta una tradizione culinaria di prestigio ed è nominata la “Capitale dei formaggi” poichè possiede ben 9 formaggi DOP!
Tra le paste ripiene, assolutamente da provare i casoncelli e gli scarpinocc: i primi a base di carne, i secondi con formaggio. Serviti con grana padano, burro fuso e salvia, sono impareggiabili.
Il piatto simbolo bergamasco resta la polenta: semplice o condita, non c’è tavola che la domenica non la ospiti per il pranzo in famiglia accompagnata da brasati, stracotti d’asino o coniglio al vino rosso. Esiste anche in versione dolce: marzapane ricoperto di cioccolato fondente.
Anche l’acqua è firmata Bergamo: la sorgente di San Pellegrino regala un’acqua famosa in tutto il mondo. E il vino? A Scanzorosciate esiste la più piccola DOCG d’Italia: il Moscato di Scanzo, un perfetto vino da dessert.

Con tutto quel che c’è da scoprire, come non avere voglia di Bergamo?

Riferimento www.visitbergamo.net

*text*Bergamo è due città in una: la bassa e la alta, la moderna e l’antica.
Il nucleo storico si sviluppa dentro le Mura veneziane, diventate Patrimonio UNESCO nel luglio 2017, come parte delle fortificazioni della Repubblica di Venezia. La possente cinta muraria misura oltre 5 km e custodisce dal 1588 le abitazioni e i monumenti di Bergamo alta, molti dei quali di origine medievale.
Nel bel mezzo della città sul colle, fulcro del centro storico, si apre Piazza Vecchia, di cui l’architetto Le Corbusier disse: “non si può più toccare neppure una pietra, sarebbe un delitto”.
La Piazza ospita la Fontana Contarini e antichi palazzi: il Palazzo della Ragione con la Torre civica, chiamata il Campanone, dalla quale si gode un panorama imperdibile. Sul lato opposto, Palazzo Nuovo, oggi sede della Biblioteca Angelo Maj, con il suo vastissimo patrimonio.
Dietro Palazzo della Ragione si apre Piazza Duomo con la Basilica di Santa Maria Maggiore, la più amata dai bergamaschi, un gioiello dall’aspetto romanico-lombardo e l’interno barocco, con le preziosa tarsie di Lorenzo Lotto.

Esiste un mezzo di trasporto davvero particolare per raggiungere la città dentro le Mura ed è la funicolare. Una cabina a fune che dal centro di Bergamo bassa, attraversa la cinta muraria per arrivare in Piazza del Mercato del Fieno. Costruita nel 1887, raggiunge una pendenza massima del 52%.
Una seconda funicolare ci porta ancora più in alto! Collega la Porta Sant’Alessandro - uno dei 4 varchi aperti nelle Mura - a San Vigilio, il colle più elevato della città. Qui, oltre a graziosi ristoranti e locali dove assaggiare specialità tipiche e godere di un panorama mozzafiato, potrai salire sul punto più alto, attraverso il Castello di San Vigilio, imponente fortificazione, da cui si controllavano tutte le vie di accesso alla città.

Per raggiungere città alta o per ridiscendere si usano anche le scalette storiche: in pietra e ciottoli, solo pedonali, perfette per una passeggiata e per apprezzare scorci inediti.

Scendendo in città bassa, la parte più moderna, si percorre il Viale Vittorio Emanuele, alberato e maestoso che conduce fino a Porta Nuova, centro di Bergamo: qui sorgono imponenti edifici progettati dall’architetto Piacentini a inizio ‘900, il Teatro Donizetti, i locali enogastronomici, i negozi con le griffes di alta moda e le botteghe artigianali.

Da non perdere l’Accademia Carrara, una tra le principali pinacoteche italiane, composta da lasciti di collezionisti privati: da più di duecento anni raccoglie preziose opere d’arte, arrivando a possederne ben 1.800. Rimarrai stupefatto dalla bellezza dei suoi dipinti tra i quali opere di Moroni, Pisanello, Lotto, Botticelli, Tiziano, Palma il Vecchio, Canaletto, Hayez, Piccio, Baschenis.

Bergamo è una citta vivace: il cartellone degli eventi ogni anno è ricco di appuntamenti. Terra del grande compositore Donizetti, a lui è dedicato ogni anno il Donizetti Opera e l’effervescente Donizetti Night. I “Maestri del Paesaggio” trasformano il centro storico con i loro green design, Bergamo Scienza è il festival internazionale che dal 2003 ospita scienziati e premi Nobel, Bergamo Film Meeting o Bergamo Jazz Festival animano le primavere. Ogni stagione ha i suoi grandi eventi!

A soli 5 km dal centro città, sorge l’Aeroporto Internazionale di Orio al Serio che, divenuto il terzo hub italiano per traffico passeggeri, collega Bergamo con più di 120 destinazioni.

Il territorio di Bergamo è un microcosmo di opportunità: oltre alla città, vi si trovano laghi, fiumi, montagne e vallate tutti da scoprire e da vivere.

Il lago d’Iseo è un gioiello incastonato tra i monti, a 30 chilometri dalla città. Immerso in un verde lussureggiante, tra arte cultura ed enogastronomia, è perfetto per un giro in battello alla volta di Montisola, l’isola lacustre più grande d’Europa o per scoprire i suoi borghi storici - Sarnico e Lovere - dove regalarsi romantiche passeggiate.
Il lago di Endine, l’altro lago bergamasco, è il cuore della Val Cavallina. Sulle sue sponde si affacciano diversi manieri: dal meraviglioso castello medievale di Monasterolo a quello di Bianzano, con la sua storia misteriosa riconducibile ai Templari.

Le valli sono perfette per immergersi nella natura. D’inverno sono ideali per sci e snowboard e nelle altre stagioni per le escursioni in MTB o a piedi: Val Brembana, Val Seriana e Val di Scalve offrono percorsi di diversa difficoltà. Queste valli incorniciano alcuni piccoli borghi dal grande valore storico, come Cornello dei Tasso. Qui nacque la famiglia dei Tasso che inventò il sistema postale e lo esportò in tutta Europa. Un museo celebra questa invenzione e conserva il Penny Black, il primo francobollo emesso al mondo.
Oppure San Pellegrino Terme, patria del Liberty, con il Casinò, il Grand Hotel e le Terme: recentemente restaurate, offrono relax e benessere in un ambiente da favola.

In Valseriana una ciclovia inizia nella parte bassa costeggiando il fiume Serio e arriva su fino all’alta valle, a Valbondione, passando da Clusone dove un meraviglioso Orologio planetario continua a funzionare perfettamente da 5 secoli, da vedere. Il Monte Purito e il Poieto sono mete per il trekking, così come la Conca della Presolana, ai piedi del massiccio più alto delle Orobie.
Sulle cime delle Prealpi orobiche sorgono numerosi rifugi da raggiungere seguendo itinerari spettacolari immersi tra boschi e rocce. Val la pena di citare il Sentiero delle Orobie: un itinerario o alta via da percorrere a piedi che ci permette di compiere il periplo delle alpi Orobie collegandone rifugi e bivacchi. Realizzato tra il 1950 e il 1975 dal Club Alpino Italiano, è un’opera di importante rilevanza naturalistica.

In Valle Imagna, il romanico lombardo ha lasciato le sue tracce ad Almenno San Bartolomeo nella Rotonda di San Tomé, un tempio dal passato mitico, dove le leggende dei Templari si mischiano alle credenze pagane. Collegate ad anello con San Tomé, ci sono le chiese, sempre romaniche, della Madonna del Castello, di San Giorgio e di San Nicola.
La pianura bergamasca è un florilegio di castelli medievali, alcuni ancora con il fossato che li circonda a protezione. Sono ideali per un itinerario in bicicletta.

E’ interessante sapere che tra i 53 patrimoni Unesco italiani, ben 11 si trovano in Lombardia - la regione di Bergamo - e 2 di questi luoghi sono sul territorio bergamasco. Le mura veneziane, divenute patrimonio mondiale nel 2017 come parte delle fortificazioni della Repubblica di Venezia e il villaggio di Crespi d’Adda: esempio eccezionale di villaggio operaio ottocentesco conservatosi intatto. In questo esempio di archeologia industriale, gli operai di un grande opificio, proprietà della famiglia Crespi, vivevano e avevano a disposizione tutti i servizi di cui necessitavano: scuola, teatro, chiesa, ospedale, negozi e bagni pubblici.
Poco distante da Crespi, il Parco naturale dell’Adda ospita l’oasi dell’Alberone: un’area protetta dove nidificano diverse specie di uccelli che è possibile osservare e dov’è possibile viaggiare a bordo del traghetto leonardesco.

Bergamo vanta una tradizione culinaria di prestigio ed è nominata la “Capitale dei formaggi” poichè possiede ben 9 formaggi DOP!
Tra le paste ripiene, assolutamente da provare i casoncelli e gli scarpinocc: i primi a base di carne, i secondi con formaggio. Serviti con grana padano, burro fuso e salvia, sono impareggiabili.
Il piatto simbolo bergamasco resta la polenta: semplice o condita, non c’è tavola che la domenica non la ospiti per il pranzo in famiglia accompagnata da brasati, stracotti d’asino o coniglio al vino rosso. Esiste anche in versione dolce: marzapane ricoperto di cioccolato fondente.
Anche l’acqua è firmata Bergamo: la sorgente di San Pellegrino regala un’acqua famosa in tutto il mondo. E il vino? A Scanzorosciate esiste la più piccola DOCG d’Italia: il Moscato di Scanzo, un perfetto vino da dessert.

Con tutto quel che c’è da scoprire, come non avere voglia di Bergamo?

Riferimento www.visitbergamo.net

Valutazione
La mia recensione:

Contatto Bergamo

Turismo Bergamo
V.le V. Emanuele II, 20, I-24121 Bergamo

Telefono
+39 035 320402
Fax
+39 035 4595751
Homepage
http://www.visitbergamo.net
E-Mail
info@visitbergamo.net

Richiesta e Prospetto ordine Alloggi

Infomaterial Download

Unterkünfte finden Bergamo
Valutazioni

Keine Einträge gefunden.

Es wurden %count% Einträge gefunden. Bitte Suche verfeinern.

Lokale Suchergebnisse (Entfernung <= 25km)

Altri risultati di ricerca (Entfernung > 25km)

Tutti %count% Risultati della ricerca

%name% %region%
%type% %elevation%